Il “nostro” Diego Caverzasi si infortuna in prova e partecipa solo al primo run del Crankworx 2019 di Rotorua (NZ)

Tre su tre per Brett Rheeder nello slopestyle del Crankworx Rotorua

Brett Rheeder si conferma il re dello Skyline Rotorua Gravity Park. Il 26enne canadese ha realizzato una performance da applausi nel cielo che già lo aveva visto trionfare due volte (nel 2015 e 2018) nella tappa inaugurale del Crankworx World Tour. Questa volta ha sbaragliato la concorrenza grazie a una run che gli è valsa 93.75 punti. Nulla hanno potuto contro i suoi spettacolari trick le buone prove del francese Tomas Lemoine, che nei giorni precedenti si era già aggiudicato il Pump Track Challenge, e dello svedese Alex Alanko, che hanno dovuto accontentarsi del secondo e terzo gradino del podio. Quarto ha chiuso il nostro Torquato “Toto” Testa, 13° Diego Caverzasi. I due azzurri potranno rifarsi nelle prossime tappe del Crankworx World Tour, in programma a giugno a Innsbruck, in Austria, e ad agosto a Whistler, in Canada.